martedì 28 giugno 2016

Andiamo avanti con le anteprime del libro.

Ai gentili lettori spero di riuscire a comunicare lo specchio dei problemi esistenti in Italia in merito a quali sono gli errori giudiziari e come serenamente si alimentano.

Tranquilli, purtroppo per chi ci capita, la giustizia continuerà a non funzionare a lungo.

Ed invece di incazzarsi con chi fa sapere, iniziassero con un buon "mea culpa" sugli errori che fanno, che lasciano fare ed eventuali nuove "trovate".
La persona in questione è oggetto di persecuzione ed accanimento giudiziario da oltre 40 anni. In corso.
Non uno.

sabato 25 giugno 2016

In carcere il tipo che mi minacciò al tel e aggredì presenti agenti.

Questo tipo mi fu segnalato da una signora "un bravo ragazzetto affittagli il negozio è giovane non va limitato" i genitori sembravano brave persone.
Gli affitai il negozio, senza garanzie, giovane perche limitarlo?

Non gli feci pagare il mese in cui fece i lavori. Proprio durante i lavori scopro che è persona arrogante e presuntuosa, mi fa sparire impianto di allarme e la sua mammina mi promette che lo ricompra (ovviamente non hanno rimesso un bel niente); mi smantella tutti i pannelli dogati senza chiedermi alcuna autorizzazione e pittura di grigio schifo il negozio. Na' patacca.

Quando iniziò a dover pagare tirava.
Diceva che lavorava poco.
In realtà si alzava tardi, al negozio lasciò il cugino che non era parrucchiere. Quando c'era stava in bagno o a fumare fuori.
Dopo pochi mesi dentro il mio negozio trovo una signora.
Lui intanto non pagava più gli affitti e gli misi in atto lo sfratto.
Cosi veloce con i locali commerciali che sono passati due anni prima di riaverlo. Notare: si son fregati persino la porta del bagno messa dal costruttore.
Nemmeno 90 euro per comprarsene una hanno.
Quando il  giudice convalida lo sfratto era il 16 settembre 2013 e glielo comunico. Ah questa attività che ha lavorato in quegli anni non risulta nessun versamento all' INPS. Nella querela lo ho messo chissà se hanno verificato.

In realtà sto tipo aveva fatto un subaffitto non autorizzato ed io ho dovuto avere a che fare con più persone, lui che mi minacciò dal telefono il 19 settembre 2013 "aspettame a casa stasera te vengo a spara' " dopo che per tre giorni (risulta ai tabulati se le indagini furono fatte dopo mia querela) mi hanno pedinato, aspettata sotto casa, minacciata più volte dicendomi "vai subito dal giudice e fa leva' sto cazzo de sfratto"
Mi chiedo ma i genitori gli hanno insegnato a farsi un mutuo e comprarselo? No eh! ;)

I genitori lo hanno sempre giustificato, finché davanti agli agenti il tipo scaraventa quasi per terra il padre. L' agente che non sapeva chi fosse mi fa "ma chi è questo?" ed io "il padre" ha fatto una faccia.....

Insomma la mia querela devo farla ritrovare, al 335 da ben 3 anni che è stata depositata non risulta ancora nulla. Ma nel frattempo il tipo per altri motivi, perche, evidentemente era proprio un "bravo giovane da non limitare" sta in carcere.
Pare abbia fatto il riesame a maggio 2016 e ne avrà per un bel pezzo.
Ho trovato un suo post su FB di maggio, evidentemente era ai domiciliari. Noto una cosa simpatica dice che ha un avvocato forte. Bene. Dica al suo legale che mi deve ancora pagare due anni di affitti ho la sentenza esecutiva in mano.

venerdì 24 giugno 2016

Una storia montata con poca pochissima arte e tanta cattiveria

Più avanti vi racconterò una vicenda molto delicata. Una vicenda che farà capire come una persona in italia può essere perseguitata dalla giustizia per oltre 40 anni. Anche questa storia è nel mio libro.
Questi sono i motivi per cui non sono più stupita di quel che accadde a me qualche anno fa, perché dal mio caso di cui al tempo mi scandalizzai, ne ho viste di peggio.
Non basta l'assoluzione quando si rovinano le persone, chi mente dovrebbe pagare attraverso la giustizia eppure queste storie, la mia compresa, mi hanno insegnato che ci sono signori che sono autorizzati a sbagliare sulla vita degli altri. Signori di serie A rispetto al popolo semplice.
Ne parleremo più avanti. E' talmente delicata la vicenda che ora non è il momento.

Chi si pubblicizza nelle periferie

Qualche anno fa girarono articoli del solito showman di frontiera, l' eroe. Questo perché volevano screditare la donna, il soggetto debole.

Poi esce fuori la zona, lo spaccio, la denigrazione sociale e che nessun "eroe" sta in questa zona. Come volevasi dimostrare.

L' eroe che: non vede, non sente e non parla. ;)

Un paese fatto di troppi cazzari.

L' omertà

L'omertà della gente la crea lo Stato assente.

Quello stesso Stato che non sa distinguere i delinquenti da chi si permette venga trasformato in tale.

Quello Stato che permette che esistano informative delle Forze dell' Ordine non vere. Ce ne sono ragazzi, e ce ne sono tante.

Pochi giorni fa ho chiesto a dei legali penali se hanno ravvisato questo fatto.
Tutti mi hanno detto di si. Ho chiesto se conoscono il motivo. Mi è stato detto che sono

giovedì 23 giugno 2016

Criminalità crescente nelle periferie ma il paradosso sta nella giustizia

Da quando ho scritto il libro in cui ho raccolto attraverso sentenze (di assoluzione) passate in giudicato: ingiuste accuse, ingiuste carcerazioni, ingiuste attività di indagine,

Seconda mia intervista ad Agorà del 23/06/2016

Appena ho il link lo inserisco.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-f2504079-e153-4834-9d0f-19ebcb3523b8.html

Sono stata avvisata da alcuni miei concittadini che sono andata in onda anche questa mattina intervistata da Agorà. Buona

Organi di vigilanza in contrasto con prescrizioni di un magistrato?

Questa è una brevissima anteprima di un capitolo che è trattato interamente nel mio libro, in cui parlo di come funziona o non funziona, la giustizia in Italia.

Il documento che segue, in questo contesto, l' ho volutamente censurato.

" destinatari:
Commissariato omissis
Tribunale di Sorveglianza omissis

Egr. Sig. Dirigente,
Sono stata informata dalla mia assistita, dott.ssa "omissis", che in data di ieri è stata "esortata" a non recarsi presso l' Ufficio UEPE fuori dall' orario (omissis)
Vorrei richiamare la Sua attenzione per la

giovedì 16 giugno 2016

Tor bella monaca servizio di Agorà con mia intervista del 16/06/2016

In viaggio per i Due Leoni, Tor Bella Monaca, intervista mia, di Massimo F. Ed altri.
Reportage fatto dopo le minacce di morte ricevute dalla giornalista Sara Mariani a cui va la mia più totale solidarietà.
Clicca sul link per vedere il reportage.
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-44efc98a-a260-4265-b989-ca5a94e88754.html#p=0

Tassone ex presidente PD municipio di ostia torna libero

Per far capire al lettore (alcuni specie alcuni commenti che ho letto in giro) specifichiamo che l' arresto di Tassone (arresti domiciliari) non sono stati frutto di una sentenza di condanna, ma si tratta solo di una misura di detenzione "cautelativa".
Cosa significa?

Dopo gli arresti del 14 giugno pare che nulla sia cambiato

Reciclo continuo, un "ufficio collocamento" che non soffre la crisi dei "posti di lavoro"...
Il commento su una pagina aperta/pubblica, di un giornalista del VI Municipio, spiega in breve ciò che ha visto (non ho capito se ieri era riferito al 14 o al 15).


mercoledì 15 giugno 2016

Le Torri Gemelle ai Due Leoni oltre 29 arresti e la mia querela del 2013 (che fine ha fatto?)

Nella mattina del 14 giugno 2016 sono stati eseguiti dai Carabinieri di Tor Bella Monaca e di Frascati circa ed oltre 29 arresti.
Molti di questi ragazzi spacciavano droga fuori i palazzi popolari di Via San Biagio Platani, dalla mattina alla tarda notte.

Non so se tutte le persone arrestate siano coinvolti in prima persona o per conto terzi, il processo ci darà più informazioni.

Dalle brevi intercettazioni ascoltate tramite YouTube si sentono dei ragazzi, che si

martedì 14 giugno 2016

Lo stupore di alcuni sulla non applicazione dell' art 416bis

Il 416 bis del codice penale è
 l' associazione di tipo mafiosa.

Ho deciso di scrivere la mia riflessione prendendo spunto da quanto a Roma, da oramai diverso tempo, si stava dicendo :
"c'è la mafia a Roma" "son mafiosi"
ecc ecc
e quando replichi che secondo te (me) si tratta di criminalità più meno grave si veniva tacciati per mafiosi.

Alla luce di questa considerazioni ed avendo assistito alla scarsa preparazione su un tema tanto delicato da parte di persone che dovrebbero essere più razionali, obiettive enon offendere chi la pensa diversamente da loro, che ho deciso di scrivere la mia interpretazione del 416 bis.

Allora, tento di spiegare il mio parere sul tema in modo semplicistico:

La mafia è innanzitutto un' organizzazione criminale che si differenzia dalle altre forme criminali per la sua composizione piramidale, verticistica.

Molti confondono la mafia con le normali formd di criminalita' perché in realtà la sua base può sembrare come le altre forme criminali, ma cosi non è.

Faccio un esempio che rende meglio il mio concetto:

La mafia ha una struttura piramidale (quindi dal "capo" scende verso la base, senza dimenticare la forma parentale). Prima di arrivare alla base, quindi, ci sono una serie di figure, come detto piramidali.

La base è l' ultimo anello formato dai vari mandamenti locali o territoriali.
Di solito formate da "famiglie" (nel vero senso del termine).

È questa parte finale la più conosciuta.
La base. (Non la forma verticistica).
Sempre secondo la mia personale analisi, questa può essere confusa con le altre forme di criminalità, come ad esempio
la "camorra" che ha una gestione a ventaglio
oppure
la "banda della magliana" o delinquenti normali associati in bande o clan, che agiscono attraverso la cosiddetta forma a raggio.

Si differenzia, ad esempio, la banda della magliana dalla camorra (più simile come forma rispetto al tipo mafioso) per il metodo.

La forma utilizzata dalla camorra, correggetemi se così non fosse, ha caratteristica gestionale a ventaglio, per cui copre in modo criminale un intero territorio, esteso.

I clan, le bande, sono quelle che leggiamo nelle borgate quasi a scadenza quotidiana, e sono coloro, che, si attraverso l' uso della violenza, armi, sparatorie e compagnia viaggiante, sono aditi ad azioni criminali con la differenza che viene operata a libello locale, a raggio non esteso.

 La classica banda che vende droga in un lotto e a cento metri ce ne sta un altra. Non vanno in collisione se agiscono su "pratiche" diverse, droghe diverse, vanno in scontro quando hanno i medesimi interessi, vengono la stessa droga, ecc o si occupano il territorio, oppure uno che vende per loro, lo trovano a vendere anche per una banda rivale, ecc.

Roma ha, secondo il mio parere, la forma delinquenziale dei "clan" con qualche inserimento proveniente dagli ambienti ove predomina la camorra, ma non ne ha la forma.

Questo a mio avviso il motivo per cui il 416 bis non è applicabile e il motivo per cui la Cassazione non l' ha applicata neppure alla banda della magliana, la quale non aveva alcuna forma piramidale essendo formata da un apparente unione (un accordo) di più bande di Roma.

Altro piccolo dettaglio ma molto importante che fa si che la struttura piramidale della mafia non sia riportata da chi ci racconta un diverso modo di criminalità (quello prettamente da base, da clan, da banda) e forse proprio questo fa cadere in errore molte persone, è che nella forma piramidale, non si conoscono fra di loro
ne con foto, ne con anelli, ne con simboli, ecc il tutto per evitare che il fenomeno del pentitismo possa intaccare la struttura. Chiaramente intendo i vari livelli non si conoscono tutti. Non si spiegherebbe altrimenti.

E mi fermo qui altrimenti scrivo un poema. :-)



lunedì 13 giugno 2016

Differenza tra un blogger ed un giornalista

Fonte http://thebizloft.com/blogger-diventare-giornalista-tesserino/


I blogger hanno un’etica professionale, come i giornalisti

Uno dei possibili approcci a questo tema riguarda l’etica. In Italia,

Sentenza Appello Fasciani-Triassi

È attesa per oggi la sentenza di Appello per Fasciani e Triassi.

Assoluzione per Triassi ed altri, 8 persone.

La condanna più elevata è a 10 anni per Carmine Fasciani contro circa 27 anni chiesti;
Totale condanne 10 persone.

Molti quotidiani riportavano almeno 200 anni di condanna.

Non è stato riconosciuto il 416bis
Sono stati assolti dall' accusa di mafia.

Non essendo in possesso di documenti giudiziari a cui poter attingere per poter mettere delle valutazioni mie, mi attengo alle uniche notizie riportate dai quotidiani.


lunedì 6 giugno 2016

I RAGGI del Sole illuminano ROMA

È stata una nottata piena di belle emozioni. Aver finalmente visto che la gente, come me, è davvero stanca di come i soliti noti amministrano questa meravigliosa città, arrivando al punto di farla schifare.

È proprio due giorni prima delle elezioni che leggevo su FB sfoghi di candidati del pddi.
Ecco, già li ho iniziato a capire che stavolta, amico, parente o promessa, non avrebbe attecchito tanto come in passato.

Persone che hanno detto a questi consiglieri uscenti che il loro voto stavolta non glielo avrebbero dato perche marchiato da un partito che per troppo tempo ha permesso di operare in modo indegno.

Ragazzi, il debito che hanno prodotto è altissimo, considerando che i famosi colpi di coda, per rifare le strade, sistemare in extremis i disservizi, stavolta non ci sono proprio stati, segnale evidente che il fondo del barile è stato raschiato.

Un commissariamento della città, piuttosto che lo scioglielmento per MAFIA quando i requisiti c' erano tutti.

Nemmeno sacrificare Ostia, uno dei municipi di Roma, ha dato loro giustificazione.
Se Ostia è stata infiltrata dalla mafia, considerando che è solo una costola del comune, non poteva essere infiltrata se non con ausilio comunale.
Per cui proprio quello scioglimento per mafia va visto in chiave romana e bon municipale.

Gli appalti dati senza gare, con affidamento diretto e le somme urgenze, spendendo un colosso di denaro, non può più ripetersi.

Ecco il grande segnale. La gente è stanca di questa malagestione e finalmente ha reagito matita alla mano.

A nulla è servito che la giornalista amica del pddi abbia infangato i 5stelle e dato appoggio prima a Tassone (poi arrestato nel filone di mafia capitale) poi continuando al fianco di Sabella, Esposito ed Orfini.

Le hanno provate tutte. Improvvisamente spostando l' attenzione sui casamonica, come se per 50 anni nessuno sapesse chi fossero.

Hanno tentato la solita carta della notorietà costruita. Quando la stampa esalta una persona e ne costruisce un personaggio, senza mettere in evidenza le provocazioni della stessa persona verso i cittadini, è segnale che "se la sentono calla" e la gente questo lo sa.

Oggi un grande giorno.
Roma brilla sotto i RAGGI del sole, i RAGGI nella rinascita al grido di ONESTA'.

Ora più che mai si va verso il ballottaggio, per mettere definitivamente fine alla continuità di chi i predecessori li ha supportati.

Grazie Gianroberto questa Vittoria è dedicata a te, al tuo grande insegnamento. Grazieeeeee *****

sabato 4 giugno 2016

Nota giornalista di repubblica s' è affezionata a me

La nota giornalista di Repubblica, sotto scorta, anche se non ho ancora capito per quale preciso motivo.
Parrebbe per il fatto di aver assistito dal balcone di casa ad una rissa tra gente del luogo, forse si sono accoltellati, boh, gli accoltellati ed eventuali accoltellatori son tutti vivi