mercoledì 27 luglio 2016

Arresto per capi di accusa: violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni. Relazione operante carabiniere Cicala - udienza convalida di arresto.

I capi di imputazione per cui viene chiesto l' arresto sono: violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni in concorso.
La persona accusata verrà assolta su tutti i capi di imputazione in appello:

Per il capo di imputazione relativo a violenza sessuale e sequestro di persona assoluzione piena con la formula : il fatto non sussiste

e per l' accusa di lesioni assolto pienamente con la formula:  non aver commesso il fatto

con sentenza di assoluzione passata in giudicato e relativa scarcerazione, ma per tali squallide accuse ha  scontato 1 anno ed 8 mesi di carcere ingiusto senza avere alcun risarcimento d' ingiusta carcerazione,
che invece la legge stabilisce debba essere data a chi patisce questo tipo di danno.

Infatti l'altra imputata arrestata, nonostante la condanna (una ammenda sui 1000 euro) per lesioni e l' assoluzione su violenza sessuale e sequestro di persona (perché il fatto non sussiste) e l' aver scontato pena in parte in detenzione domiciliare, otterrà un risarcimento del danno che pare si aggiri sugli 80 mila euro,
ne può essere applicata la fungibilità non essendoci condanne da espiare.

Per arrivare a capire il contesto che ha fatto generare l' arresto nell' agosto del 2003 è importante visionare tutti i documenti presenti agli atti.

Fu proprio nella notte del 18/08/2003 tra le ore 05,06 e le ore 7,00 che i medici del pronto soccorso dell' ospedale Sant'Eugenio, dopo aver visitato colei che accusava, acquisite le consulenze ginecologiche e chirurgiche, che dichiaravano negativa la violenza sessuale.

E se, quindi, i pareri erano già ampiamente chiari, come mai ciò non viene redatto negli atti inviati in procura, risultando invece redatte dichiarazioni non proprio attinenti ai fatti, come in effetti sarà svelato con l' assoluzione del processo in Corte di Appello che ne stabilirà l' assoluta inesistenza della violenza sessuale e del sequestro di persona?

Al processo per direttissima per la convalida di arresto, viene ascoltato il carabiniere Annibale Cicala, all' udienza del 19/08/2003 (l' orario non è presente sul documento).

N.b. si fa notare che nel fascicolo su questo interrogatorio risulta carente di una pagina, la numerazione dei fogli passa da 1 a 3 (manca pagina 2) ma la numerazione a penna del tribunale è continuata, come se quel foglio mancasse dall' origine, infatti i numeri scritti a penna hanno sul foglio n.1 il numero a penna 21 e sul n. 3 ha numerazione a penna 22 (nessuno si accorse che mancava pagina 2 delle trascrizioni? Non è dato sapere cosa ci fosse scritto). Non è l' unico foglio che manca.

I commenti in maiuscolo e riportati nelle parentesi sono mie riflessioni).

"(.....)

Il giudice richiama l' operante Cicala Annibale.

Giudice: precisi questa circostanza della visita medica all' arrestato.

Cicala: per quanto riguarda il discorso del 118 si.... Presso il Comando Stazione di xxxxxxx, visto che il taglio era profondo, i nostri colleghi, il giorno dopo, diciamo quando è stato arrestato, nel pomeriggio hanno chiamato l' ambulanza per farlo medicare diciamo.

(NOTO IN QUESTO PASSAGGIO DUE FATTI SINGOLARI:

1- LA PERSONA CHE HANNO ARRESTATO, DALLE STESSE CARTE DEI CARABINIERI, RISULTA ARRESTATO DUE VOLTE,

UNA IL 18 AGOSTO DI MATTINA,

UNA IL 19 AGOSTO DI MATTINA O DI SERA ED IL 19 MATTINA C'E' ANCHE IL PROCESSO PER DIRETTISSIMA, QUESTA CONFUSIONE SI GENERA PROPRIO LEGGENDO L' INTERRIGATORIO DEL CARABINIERR CICALA, QUI IN PARTE RIPORTATO, QUINDI,
QUESTA DESCRIZIONE NON È AFFATTO CHIARA POICHÉ IL CARABINIERE CICALA DICE

"il giorno dopo questo, diciamo quando è stato arrestato... nel pomeriggio hanno chiamato l' ambulanza"

IN TEORIA DICE IL GIORNO DOPO L' ACCUSA, QUANDO VIENE ARRESTATO?

IL GIORNO DOPO È A MIO AVVISO ESPRESSIONE VAGA, ESSENDO CIRCOSTANZIATO IL FATTO MAI AVVENUTO IL 18 NOTTE, SIGNIFICA DOPO LA MEZZANOTTE DEL 17,
ED ESSENDO STATO TRATTO IN ARRESTO IL 18 MATTINA CON IL REATO CONTESTATO DI EVASIONE E NON DI VIOLENZA SESSUALE, SEQUESTRO DI PERSONA E LESIONI.

MA INDICA ANCHE UN RIFERIMENTO TEMPORALE, "nel pomeriggio hanno chiamato" PER CUI L' ARRESTO È AL MATTINO, NON POTENDO ESSERE DI SERA ALLE 21. DEI DUE ARRESTI L' UNICO DI MATTINA RISULTEREBBE QUELLO DEL 18.

POI SPUNTA UN NUOVO ARRESTO (Fermo con prelevamento della persona presso la propria abitazione) IL 19 SERA ALLE ORE 21 CIRCA,

 ARRESTO CHE AVVERREBBE DI NUOVO IN CASA, QUANDO DALLE CARTE RISULTA CHE L' ARRESTATO ERA NELLE CELLE DI SICUREZZA, CON PROCESSO PER DIRETTISSIMA CON CONVALIDA DI ARRESTO PER LA MATTINA DEL 19 E MEDICAZIONE IN UN QUALCHE PRONTO SOCCORSO PER MEDICARE IL PROFONDO TAGLIO NEL POMERIGGIO, MA QUESTO EVENTO NON SI CAPISCE IN QUALE DEI DUE POMERIGGI SI DEBBA COLLOCARE.

DALLA LETTURA DELLE CARTE SEMBREREBBE CHE IL 18 MATTINA VIENE ARRESTATO "ALLA PRESENZA DELLA MOGLIE" E
NONOSTANTE L' ACCUSA DELLA TOSSICODIPENDENTE DI VIOLENZA SESSUALE, SEQUESTRO DI PERSONA E LESIONI IN CONCORSI, AVVENUTA POCHE ORE PRIMA, NON VENGA CONTESTATO NULLA AI DUE TANTO CHE LA "MOGLIE" VERREBBE LASCIATA LIBERA.

DOPO L' ARRESTO PER EVASIONE, PARE L' UOMO VENGA PORTATO NELLE CELLE DI SICUREZZA DI ALTRE STAZIONI.
COME GIA' DETTO QUI NON SI CAPISCE SE LA MEDICAZIONE SAREBBE AVVENUTA IL 18 O IL 19 POMERIGGIO, MENTRE È CHIARO CHE IL 19 MATTINA VIENE PORTATO AL PROCESSO PER DIRETTISSIMA, CHE CONVALIDA L' ARRESTO RELATIVO AI FATTI LEGATI ALLE ACCUSE DI VIOLENZA SESSUALE, ECC E NON AL MOTIVO PER CUI ALL' ARRESTO DEL 18 DI EVASIONE.

2 PROCESSI PARALLELI? INSIEME O SEPARATI?
IO DI DOCUMENTAZIONE DI QUELLO PER EVASIONE NON LA TROVO, FORSE SONO UNITI.
PERÒ UN DATO È CHIARO, IL GIUDICE CONVALIDA L' ARRESTO IL 19 MATTINA PER L' ACCUSA DI VIOLENZA SESSUALE ECC.

"19/08/2003 GIUDICE DOTT.SSA BIANCHI, PM. DOTT. CASCINI
il giudice convalida l' arresto. Richiesta termini difesa. Il giudice sentite le parti rinvia all' udienza del 21 agosto 2003".

SE LA CONVALIDA DI ARRESTO AVESSE STABILITO I DOMICILIARI PERCHÉ ALLA SERA DEL 19 VIENE PORTATO IN CARCERE?

LA MIA IPOTESI CHE LA CONVALIDA DI ARRESTO POTESSE ESSERE STATA DATA CON ARRESTI DOMICILIARI DECADE DAL MOMENTO CHE AGLI ATTI INERENTI È BEN SPECIFICATO: CONVALIDA ORDINANZA CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE E NON A MISURE ALTERNATIVE.

TANTO CHE PROPRIO IL PM NELLA RICHIESTA DI CONVALIDA SCRIVE:

"..... I numerosi precedenti per evasione rendevano e non rendono concepibile la misura goduta degli arresti domiciliari per il xxxxx, misura grazie alla quale ha potuto commettere un ulteriore reato"

RICHIESTA DATATA 21/08/2003 Pervenuto Ufficio Esecuzioni GIP il 21/08/2003 ore 15,15
SI RICORDA CHE ENTRAMBI GLI IMPUTATI ERANO IN CARCERE DAL 19/08/2003 SERA.

ABBIAMO APPURATO INFATTI CON L' ASSOLUZIONE PIENA CHE I SUDDETTI REATI IL SIG. XXXXXX NON LI HA MAI COMPIUTI.

COSA ACCADE DOPO IL PROCESSO PER DIRETTISSIMA NON SI CAPISCE.

LEGGENDO LE CARTE SEMBRA ESSERE STATO RIMANDATO A CASA, EPPURE IL PROCESSO PER DIRETTISSIMA CONVALIDA L' ARRESTO. Processo per direttissima a cui il detenuto non è mai stato condotto. DI SOLITO DOPO CONVALIDA A CASA NON SI TORNA.

TANTO CHE ALLE 22,20 VIENE CONSEGNATO IN CARCERE LUI PRELEVATO DALLA PROPRIA ABITAZIONE ED ANCHE LEI CHE SARÀ INVECE RINTRACCIATA ALLA STAZIONE TERMINI.

MENTRE NELL' INTERROGATORIO SI EVINCE UN POLPETTONE DI ORARI CON NETTA CONFUZIONE DEI GIORNI).

Giudice: mi scusi, lei, quando si è recato nell' abitazione del signore, l' ha trovato in quali condizioni? Mi dica che ore erano e come l' ha trovato.

Op. Cicala: allora, erano le 9 e 20 circa e sta... E c'era un disordine nella casa abbastanza ....(...) era quasi in dormiveglia, diciamo, però era molto più sveglio che ...e riportava, appunto, sa...tracce ... c'erano un po di sangue a terra, non si capiva bene cosa era successo.

Giudice: ma il taglio era solo sul mento?

Op. Cicala: questo taglio che lui riporta adesso, e che è stato medicato, qua. Comunque la moglie, diciamo, nella ma... Nel giorno dell' arresto era presente, non il giorno dell' evasione che...come diceva.

(L' INDICAZIONE DI QUESTA PARTE APPARE DECISAMENTE PIU CHIARA, POICHE',
ESCLUDENDO IL GIORNO DELL' ARRESTO PER EVASIONE ADDEBITATO AL 18,
SI RIFERIREBBE AL FERMO (ARRESTO) DEL 19 TANTO CHE SI CORREGGE QUANDO STA PER DIRE "ma.." (MATTINA?)
È PROPRIO IL FAX DI TRASMISSIONE IN PROCURA PERÒ A DIRCI CHE QUELLA SERA DEL 19 LA "MOGLIE" NON C'ERA POICHÉ LA STESSA, RAGGIUNTA DAL FERMO (ARRESTO) VENIVA RINTRACCIATA ALLA STAZIOBE TERMINI.

IL CARABINIERE CICALA INDICA COME GIORNO IN CUI SI SCOPRE IL TAGLIO PROFONDO SUL MENTO DELL' ARRESTATO DURANTE L' ARRESTO DEL 19 (UNICO TRACCIATO CHE VEDO AGLI ATTI SAREBBE AVVENUTO DI SERA, VERSO LE 21) E QUINDI, SECONDO LE LORO STESSE CARTE, AL SECONDO ARRESTO (IL FERMO DELLE ORE 21 CHE AVEVA PERÒ PARE CONVALIDA DI ARRESTO EMESSA LA STESSA MATTINA AL PROCESSO PER DIRETTISSIMA, RINVIATA AL 21/08/2003).

TRAGGO LA DEDUZIONE CHE QUANDO VENNE ARRESTATO IL 18 IL TAGLIO PROFONDO SI PRESUME NON CI FOSSE?

Op. Cicala: quindi, voglio dire, siamo anche

Giudice: la moglie vi ha riferito qualcosa? Vi ha detto qualcosa?: "sono appena tornata...non c'ero prima...non ci sono stata durante la notte".

Op. Cicala: guardi, questo è quello che, diciamo, in quell' istante ho potuto cogliere io da quell' intervento. Poi, comunque, stiamo... eravamo parecchi colleghi e stiamo anche appurando determinate cose.

Giudice: va bene

P.M. scusi

Giudice: si

P.M. Io non ho capito questo passaggio. La moglie era già in casa quando voi siete arrivati?

<------ nbsp="" p=""> Op. Cicala: al momento dell' arresto si

(ABBIAMO INDIVIDUATO LA DATA A CUI IL CARABINIERE FA RIFERIMENTO, È STATO CHIARO, NON ERA ARRESTO PER EVASIONE MA IL GIORNO DOPO, QUINDI ERA IL 19 AGOSTO.

ORA FACCIO UNA COSA FACILE FACILE, PRENDO LE CARTE DEI CARABINIERI SUGLI ARRESTI DEL 19 AGOSTO E NOTATE BENE COSA EMERGE).

"Fax del 19/08/2003 ore 23,04 messaggio da stazione Divino Amore a Procura Tribunale Uffici Arrestati
<------ nbsp="" p="">
(.....) p.to si da atto che il xxxxxx è stato rintracciato presso l' abitazione mentre la xxxxxx è stata rintracciata alla stazione termini. (...) Prevenuti dopo formalità rito associati rispettivamente xxxxx at casa circondariale Roma regina coeli et xxxxx at casa circondariale Roma Rebibbia femminile"
<------ nbsp="" p="">
(NON MI PARE SERVA UNA SCIENZA PER VERIFICARE TALI ESSENZIALI DETTAGLI, EPPURE I FOGLI STAVANO LI, FACEVANO PARTE DI UN PROCESSO PER DIRETTISSIMA?

SE LA "MOGLIE", CHE TALE NON ERA, FOSSE STATA PRESENTE LI, NELL' ABITAZIONE AL MOMENTO DELL' ARRESTO CHE ERA DESTINATO AD ENTRAMBI, 
<------ nbsp="" p="">STAREBBE STATA ARRESTATA LI E NON ALLA STAZIONE TERMINI, COME INVECE RIPORTA IL FAX INVIATO IN PROCURA O NO?).
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">P.M. quando siete arrivati la mattina...?
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">(ECCO LA CONFUSIONE. L' ARRESTO DEL 19 AVVIENE DI MATTINA O DI SERA? IL PM QUI SI CONCENTRA SU UN AZIONE AVVENUTA DI MATTINA, PER CUI IL 18, NON IL 19?).
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">Op. Cicala: si
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">P.M. al momento dell' arresto, (LEI) era in casa?
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">Op. Cicala: si
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">P.M. quindi vi ha aperto lei la porta?
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">Op. Cicala: si
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">(....)
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">P.M. ... la moglie com' era, era in vestaglia, era in pigiama? 
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">Op. Cicala: era vestita, particolarmente truccata.

<------ nbsp="" p="">Costituzione delle parti
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">Avv. Difesa: (.....) uno dei testi indicati dall' ufficio del pubblico ministero era consulente tecnico medico legale che ha proceduto a visita della parte offesa solamente 9 giorni dopo i fatti contestati e di questi fatti, che credo debba essere qualificato .... questi fatti debbano essere ... questi accertamenti debbano essere qualificati come accertamenti tecnici irripetibili, non è stato dato alcun avviso al difensore né agli indagati e quindi non hanno potuto partecipare, come avrebbero voluto, all' indagine medico legale. 
<------ nbsp="" p="">(...)

<------ nbsp="" p="">Presidente: quindi c'è opposizione 
<------ nbsp="" p="">
<------ nbsp="" p="">Difesa: c'è opposizione (...) e si chiede inoltre l' espunsione dal fascicolo del verbale di fermo dei carabinieri (...).
<------ nbsp="" p="">dove ci sono indicazioni e fatti nonché valutazioni da parte dei carabinieri stessi. Si chiede quindi che vengano espunti dal fascicolo questi atti.
<------ nbsp="" p="">
(...)

Presidente al PM: quindi nel caso in cui fosse accolta la sua richiesta quali testi intende chiedere?

P.M. un agente operante, l' appuntato Spedalieri Arturo e il carabiniere Cicala Annibale della staz. Carabinieri Divino Amore..

Udienza del 07/01/2004 tribunale ordinario

Esame teste carabiniere Cicala Annibale

Avv. Difesa: veniva quindi disposta... Voi siete a conoscenza dei fatti successivi, anche medici, veniva quindi disposta anche una consulenza, sia ginecologica, che chirurgica. Voi attendevate l' esito di queste consulenze e quindi il referto di queste consulenze?

Teste Cicala: si si. Abbiamo atteso l' esito della ginecologica, dove dava esito negativo diciamo; (...)

- - - -

Difesa: (...) questo sopralluogo lo ha effettuato anche lei?

Teste Cicala: il sopralluogo veniva diciamo fatto in maniera informale, anche se poi alla fine si trattava di dover andare ad eseguire anche un arresto nei confronti di xxxxx, perché...

Difesa: per il delitto di evasione, per il quale lei già depose, come procedimento parallelo.

Difesa: quindi ha fatto il suo ingresso all' interno dell' abitazione dei signori xxxxxx e xxxxxx ed ha rilevato alcuni dati oggettivi. Si ricorda se la tavola da pranzo dei signori xxxxxx e xxxxx era ancora apparecchiata nel momento in cui voi siete entrati?

Teste Cicala: si si, era apparecchiata, c'erano dei piatti di pasta non consumati del tutto; diciamo che c'era ancora proprio la pasta all' interno.

(CONSIDERIAMO CHE LA DONNA AVEVA ACCUSATO DI ESSERE STATA VIOLENTATA SUL TAVOLO E DI TAVOLO CE NE STA UNO SOLO.

PERSPICACE, UNA VIENE VIOLENTATA SUL TAVOLO MA SULLO STESSO RESTA TUTTO APPARECCHIATO, NON VOLA NEMMENO UNO SPAGHETTO, IL PANE, TUTTO POSIZIONATO COME VENNE LASCIATO).

(...)

Difesa: (...) si ricorda le condizioni del signor xxxxx all' ingresso nell' abitazione?

(FACCIO NOTARE CHE QUESTO INGRESSO È RIFERITO ALL' ARRESTO DEL 18 AGOSTO PER L' EVASIONE QUINDI NON A QUELLO DEL 19).

Teste Cicala: si. Aveva un labbro... Se non sbaglio, sulla parte del labbro, aveva un taglio profondo, che poi abbiamo fatto pure curare, all' ospedale.

(DELLE DUE L' UNA

NEL PRECEDENTE INTERROGATORIO AVEVA DICHIARATO CHE AVEVA VISTO IL TAGLIO SUL MENTO IL 19 AGOSTO E NEL POMERIGGIO LA CASERMA XXXX (NON DIVINO AMORE) CHIAMAVANO IL 118 PER PORTARLO IN OSPEDALE A MEDICARE.

QUI DICE CHE IL TAGLIO LO VEDE IL 18 MATTINA E CHE LO FANNO MEDICARE IN OSPEDALE.
SONO SEMPRE SICURI CHE GLI ARRESTI SIANO STATI DUE E NON UNO SOLO?).

(...)

Difesa: voi lo avete portato ad un pronto soccorso, per farlo curare?

Teste Cicala: si, chiaramente, perché era...

Difesa: quale?

Teste Cicala: questo tramite militari arma di un altro comando, perche noi l' abbiamo appoggiato alle celle di sicurezza di un altro comando.

(QUINDI SAREBBE STATO ARRESTATO IL 18 E PORTATO ALLE CELLE DI UN ALTRO COMANDO

ALLORA RIFACCIO UNA COSA SEMPLICE SEMPLICE
PRENDO GLI ATTI PROCESSUALI E TROVO

"nr. Xx / xx ore 9,00 circa 18 ago 03 in xxxxxxx militari quest' arma traevano arresto xxxxxxxxxxx per evasione (...) p.to prevenuto provvisoriamente trattenuto camere sicurezza arma xxxxxx sarà tradotto mattinata 19 presso aule giudiziarie per udienza convalida e rito direttissimo"

DAL 18 MATTINA AL 19 NON RISULTANO RIENTRI IN CASA. COME, CORREGGETEMI SE SBAGLIO, DOPO UN PROCESSO PER DIRETTISSIMA CON CONVALIDA DI ARRESTO, NON MI PARE SI TORNI IN CASA

ALTRI ATTI

19/08 ore 21,30 (sera) perquisizione personale a xxxxx in xxxxxx (in casa) ed in sua presenza
(LA PERQUISIZIONE PERSONALE SENZA PRESENZA DELLA PARTE LA VEDO DURA);
(ASSODATO DALLE CARTE DI CUI SOPRA CHE IL 19 SERA DOPO LA CONVALIDA DI ARRESTO DEL 19 MATTINA, L' UOMO ACCUSATO SIA IN CASA SUA E NON IN CELLE DI SICUREZZA. SE COSI FOSSE, DOPO LA CONVALIDA DI ARRESTO SAREBBE STATO RILASCIATO, PER POI ESSERE RIPRESO ALLE 21 DEL 19 SERA?).

19/08 ore 21,30 (sera) perquisizione domiciliare effettuata in casa (ALLA PRESENZA SOLO DELL' UOMO ACCUSATO).

19/08 ore 22,20 presentazione in carcere. (DI ENTRAMBI).

Difesa: non sa dove è stato portato per farlo refertare?

Teste Cicala: questo sinceramente no.

(....)

ORA DOVEVA ESSERE ASCOLTATO L' APPUNTATO SPEDALIERI ARTURO CHE INVECE, PARE, MANDI UN CERTIFICATO MEDICO. SI ASCOLTA UN ALTRO CARABINIERE, POZZUTO PIETRO).

Udienza del 07/01/2004 esame teste Pozzuto Pietro

(...)

Difesa: (...) lei era presente al momento della redazione dell' annotazione di servizio, anche da lei sottoscritta, del 19 agosto 2003, alle ore 22,00?

Teste Pozzuto: quale annotazione? Non ...

Difesa: c'è un' annotazione di servizio...

Presidente: oppure un verbale di fermo del 18

Difesa: fermo di indiziato, mi perdoni Presidente...

Presidente: del 18 forse?

Difesa: fermo di indiziato, del 19 agosto, alle ore .....

Teste Pozzuto: 19, alle ore 21, presso l' abitazione del xxxxxxx

(ANCHE IL CARABINIERE POZZUTO DICHIARA LA PRESENZA IN CASA AL 19 SERA (ORE 21) DOPO CHE LA MATTINA DEL 19 C'ERA STATA LA CONVALIDA DI ARRESTO).

(RICORDIAMO CHE L' UOMO VIENE ACCUSATO DI QUESTI REATI SQUALLIDI, CHE SI ACCERTERÀ NON AVER COMMESSO,
A SOLI 13 GIORNI DAL SUO FINE PENA.

STAVA SCONTANDO ALCUNI MESI DI DETENZIONE DOMICILIARE IN QUANTO AL TRIBUNALE RISULTAVA DA INFORMATIVE PRESE AD UN SERT CHE LO STESSO NON SI FOSSE PRESENTATO - RIFERITO AD UNA PENA DI 5 ANNI PRIMA PER CUI GLI SARANNO FATTI SCONTARE QUEI MESI PER CUI PARE EMERGESSE LA NON OTTEMPERANZA DELLE PREGRESSE PRESCRIZIONI,
INVECE LA PERSONA AVEVA FREQUENTATO IL SERT MA LE INFORMATIVE FURONO PRESE DA UN ALTRO SERT.

QUI IL PROBLEMA DI COMPETENZA TERRITORIALE. LE PRESCRIZIONI LASCIANO AL DETENUTO IL PROBLEMA DI CAPIRE QUALE SIA IL SERT TERRITORIALE COMPETENTE, NON VIENE INDICATO NELLA MISURA.

QUESTO TIPO DI PROBLEMA LO HO POTUTO RILEVARE IO PERSONALMENTE E TROVANDOMI DINANZI A UNA SITUAZIONE A DIR POCO IMBARAZZANTE IN QUANTO UN SERT SCARICAVA AD UN ALTRO, MI SONO MOSSA FACENDO METTERE TUTTO PER ISCRITTO AL FINE DI AVERE PROVA CERTA DELLA PROBLEMATICA NON DIPENDENTE DAL DETENUTO.

SOLO CON GRANDE SACRIFICIO, TANTA TANTA TANTA PAZIENZA, TANTI GIRI, SI È ARRIVATI A RISOLVERE QUEL PROBLEMA CHE PERÒ NE HA INNESCATI ALTRI, DI CUI SI PARLERÀ PIÙ AVANTI IN UN ALTRO CONTESTO DI POST.

TUTTO CIÒ FATTO PATIRE AD UN DETENUTO LA CUI LIBERTÀ È LIMITATA, È COMPRENSIBILE ESSERE DI DIFFICILE SE NON IMPOSSIBILE RISOLUZIONE).
<------ nbsp="" p="">


Nessun commento: