martedì 15 novembre 2016

Nuovo blitz a Tor Bella Monaca

All'alba di questa mattina, un nuovo importante blitz quello avvenuto in Via Giovanni Battista Scozza, sono 26 gli arresti eseguiti dagli agenti, di cui 16 arresti in carcere e 10 ai domiciliari.
Era proprio adiacente a questa via che circa 2 anni fa veniva ucciso un ragazzo di 17 anni al quale qualcuno aveva sparato alla testa mentre attraversava la strada

lunedì 14 novembre 2016

La mia conversazione con Fabrizio Corona a Sulmona

Risale ad alcuni anni fa la mia lunghissima conversazione con Fabrizio Corona.
Accadde per caso. Non ricordo esattamente l'anno, dovrei risalirci riuscendo a ricordare qualcosa che mi faccia associare ad un evento più importante che sia legato

mercoledì 9 novembre 2016

Atteggiamento della polizia indecoroso. Aggrediscono Luca Abete.




Questa è la vera formazione che fanno alle ff.oo?

Mentire, aggredire, insultare?

Beh, a dire il vero, una cosa simile l'ho vista ad aprile 2015 e poi a luglio 2015 quando due agenti volevano incastrare una persona e per quello mentirono e aggredirono per poi "gridare" loro al vittimismo ed anche qui arrivarono le (puntuali) accuse false su entrambi i casi. Chiaramente sono stati smentiti dai fatti veri.

Sono tutti fatti di cui striscia fa bene a far sapere, affinché la gente veda che tipo di paese sia diventato l'Italia ps. In peggioramento. 

martedì 8 novembre 2016

Notizie da Taranto: processo in corso per vari reati ed ipotizzata associazione di stampo mafioso

Nel 2015 una sparatoria nel centro di Taranto con due arresti. Poi l'inizio di un processo che riguarda circa 33 persone e tra i molteplici reati e'ipotizzata anche l'associazione di stampo mafioso.

"21/06/2016 - Roma - Blitz a Taranto, in manette clan mafioso. Sono 33 le persone arrestate stamattina dalla Polizia di Stato, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso, concorso esterno in associazione per delinquere di stampo mafioso, tentato omicidio, estorsione aggravata dal metodo mafioso, rapina aggravata, detenzione illecita di armi clandestine, danneggiamento aggravato dal metodo mafioso e altro. Le indagini, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia presso il Tribunale di Lecce, hanno preso il via dopo la scarcerazione ....." segue nel link sottostante.


Articolo completo nel link:
http://www.agi.it/cronaca/2016/06/21/news/blitz_a_taranto_33_arresti_per_associazione_mafiosa-876824/

Qui l'articolo completo della sparatoria del 2015:
http://bari.repubblica.it/cronaca/2015/09/29/news/taranto-123904869/


lunedì 7 novembre 2016

Cosa è il modulo per sedicente

Iniziano con il capire cosa è il modulo per sedicente

Il termine sedicente significa : chi dice di essere.

L’' identificazione delle persone, finalizzata allo svolgimento della indagine preliminare, alla luce delle modificazioni apportate al codice di procedura penale, in materia di “giusto processo”.

Quindi sembrerebbe che si utilizzi solo qualora esista un reato e quando le indagini siano già in corso. Perché usare il modulo per sedicenti se si ha il documento di identità? 
Come si compila il modulo per sedicenti:
Chiedono alla persona firmata di scrivere le proprie generalità. In teoria dopo questo andrebbe per obbligo di legge fatta una comparazione altrimenti chiunque potrebbe farsi passare per chiunque altro. Se poi il foto segnalamento è uno solo su 4 ipotetici fermi qualche dubbio viene.
Significa che il primo fermo è vero (incendio cascina) ed il resto no.
Per capire infatti se i fermi sono tutti veri serve per ognuno un proprio foto segnalamento con date ed immagini diverse dal primo.

A seguire ai vari presunti fermi successivi al foglio di via si fa presente che ...... questo ve lo dirò più avanti. Merita molta attenzione. 

Odissea giudiziaria parte due

Quindi, da farlo passare come trafficante di droga a alcolizzato che ruba nei supermercati.
Ovviamente non hanno tenuto conto del fatto che è tra i pochissimi casi al mondo ad essere soggetto allergico.
Ecco perché quando arrivò la prima notifica per l'arresto e successivamente tramite fonti non dirette di cui parlerò più avanti, si veniva a conoscenza dell'altro giudizio, io per prima, lette le carte ho detto
"Alla seconda toppano, bisogna solo attendere e stare a guardare i passi fatti e che faranno". E così è stato. La seconda accusa fatta da un insieme di accuse ha visto l'errore eclatante.
Ed ancor più grave è ciò che è accaduto durante la detenzione della pena scontata sul primo fatto. Fatto che sarà revisionato presto.
Per cui nulla è a caso. Ad oggi posso dire che l'Italia non è un paese per onesti.
Come da titolo di un libro appena pubblicato che esce prossima settimana.